giovedì 24 febbraio 2011

Viaggio nel tempo


Un pomeriggio walking in London. Una via incontrata per caso. Una libreria inaspettatamente attraente e indipendente. Una libreria che è anche casa editrice, la Persephone Books. Inutile dire che per me è stato amore a prima vista e una volta entrata nel piccolo negozio, dove lo spazio sembrava insufficiente per tutti quei libri, non sarei più voluta uscire. 



La casa editrice pubblica autori dimenticati del XX secolo, prevalentemente donne, ma senza discriminazione. Forse solo perché le donne, come sempre, vengono dimenticate più facilmente e hanno sempre avuto più difficoltà ad affermarsi nel campo delle lettere. 
Ma non si limitano a pubblicare dei libri, li rendono belli con un accorgimento di stile. Gli interni di copertina e il segnalibro che accompagna ogni volume riproducono una stoffa prodotta nel periodo in cui il libro fu dato alle stampe per la prima volta, principalmente tappezzerie e carte da parati. Rendendo concreta l'atmosfera che evocano, quasi come in un viaggio nel tempo sensoriale.

Design e parole. Perché al bello non bisogna mai rinunciare.

Tra i libri che ho letto, consiglio vivamente The Victorian Chaise-longue di Marghanita Laski per chi ama il brivido esistenziale. Se invece avete voglia di ridere, Greenery Street di Denis Mackail fa decisamente al caso vostro.

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...