martedì 2 ottobre 2012

Contare è un gioco da bambini

Io non so se anche per voi che avete figli alle elementari la matematica sia un problema. Per me da piccola lo è stato, e bello grosso. E Mia, oltre alla totale, irreversibile mancanza di coordinazione e attitudine allo sport, ha preso da me anche questo handicap. Perché non sapere - e peggio - non capire la matematica è secondo me un gravissimo handicap. Tutto intorno a noi parla con e attraverso i numeri. L'armonia di un'opera d'arte è anche un'equazione numerica. Se vuoi sapere quanto puoi risparmiare comprando una marca piuttosto che un'altra al supermercato, un'infarinatura di base la devi avere. Ecco, io non ho nemmeno quella. Ed è per questo che il mio conto è sempre in rosso.
Ma stasera ho intravisto la luce. 
Basta con pallottoliere, regoli, saltini indietro e saltini in avanti, dita che si perdono non appena viene superata la decina e crisi isteriche.
Ora a fare i conti ci pensa la Marble adding machine di Mathias Wandel.
Quest'uomo è un genio, ma intuisco che non sarà semplice infilare il suo marchingegno in cartella. 


Mathias è un virtuoso del legno e il suo sito è un contenitore di piccole meraviglie.



E poi, visto che si parla di numeri, e che i numeri se equamente associati possono creare armonia, e di conseguenza bellezza, si resta a bocca aperta davanti alla sapiente maestria di chi pratica un'arte antica, che riesce a creare la poesia dall'imperfetto, il sogno dall'informe. Dando vita a un'equazione praticamente perfetta.


via The Kids should see this

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...