venerdì 21 dicembre 2012

Lino e Tina. Un ebook solidale


Siamo arrivati alla fine di questo folle, bellissimo periodo che ci separa dalla Festa per eccellenza, quella che riempie l'aria di nuovi propositi e di diverse prospettive. Noi staccheremo la spina per un po',  per goderci il silenzio e la magia di questi giorni.
Vi lasciamo in compagnia di Elena Valli grafica, illustratrice e blogger, e Annalisa Uccheddu editor di Siska Editore. Insieme hanno dato vita a Lino e Tina, un ebook solidale.
E insieme vi raccontano il loro sogno.   



Da dove nascono Lino e Tina? A che cosa vi siete ispirate?

Elena: L’idea di Lino e Tina mi è venuta grazie a un’amica comune che mi ha spinto a cercare di realizzare un mio sogno. I personaggi, poi, sono nati anche grazie alla fantasia del mio piccolo che ama molto le storie e i racconti. Quando gli ho raccontato che avrei voluto disegnare due personaggi per una storia, mi ha detto che gli piacevano il cavalluccio marino e la tartaruga.
Annalisa: Questa è la prova che i bambini vanno sempre ascoltati.

Il sostegno di Siska editore è stato fondamentale nella realizzazione del progetto, come vi siete incontrate Elena e Annalisa?

Elena: Ci siamo conosciute grazie a Twitter, dove Annalisa cercava mamme blogger per recensire un ebook per bambini, la Zucca Razza, e poi ci siamo ritrovate su un portale tutto al femminile, withandwithin. Questo dimostra ancora una volta che i social network, se si sanno usare bene, hanno un grande potenziale. Davvero, il suo prezioso contributo, e aggiungo anche la sua pazienza nell’aspettare i tempi di una pazza creativa come me, sono stati davvero preziosi. Annalisa mi ha subito sostenuta in questa mia idea e ha messo in campo tutta la sua professionalità per realizzare questo e-book.
Annalisa: L’idea di Lino e Tina e l’opportunità di collaborare con Elena in un'idea concreta mi hanno subito entusiasmata. Poi credo che gli ebook siano molto adatti a progetti di questo tipo, che, partendo da zero budget, possono contribuire a realizzare contributi interessanti come quello della Casina dei Bimbi.


Il ricavato dell’ebook solidale sarà devoluto interamente all’associazione Casina dei Bimbi, che aiuta i bambini ricoverati in ospedale rendendo la degenza il meno traumatica possibile. Come siete entrate in contatto con questa realtà?

Elena: Io sono entrata in contatto con Casina dei Bimbi grazie a Francesca Sanzo, conosciuta anche lei sempre nella "rete" dei social network. Quando le ho parlato di questa mia idea mi ha proposto subito loro, e io sono stata ben felice di sceglierle. Casina dei Bimbi mi è subito piaciuta come associazione, la loro trasparenza e la loro filosofia hanno trovato subito posto nel mio cuore. E Lino e Tina sono stati contentissimi di aiutare tutti quei bambini.
Annalisa: Francesca Sanzo e Casina dei Bimbi erano proprio il giusto completamento di Lino e Tina.


Come avete selezionato le favole che compongono l’ebook?

Elena: Le favole sono state selezionate tramite sorteggio su random.org, esattamente come se fosse stato un contest.
Annalisa: Poi ci sono le undici storie dei bambini (abbiamo deciso di includerle tutte). In questa edizione abbiamo preferito non selezionare, ma estrarre a sorte, gli autori senior per sottolineare che si tratta di “autori per solidarietà”, indipendentemente dal talento nella scrittura. La parola chiave è “solidarietà”.


So che state proponendo online anche le storie che per un motivo o per l’altro sono rimaste fuori dalla raccolta. Avete per in progetto di pubblicare un secondo volume?

Elena: La scelta di pubblicare le storie sul blog, con la revisione di Annalisa, è stata dettata dalla mia voglia di ringraziare comunque tutti i partecipanti a questo contest. Mi dispiaceva non dare spazio alle altre avventure in cui si sono imbattuti Lino e Tina, è un nostro regalo a tutti i miei fan del blog e dell’iniziativa.
Per quanto riguarda l’idea di un secondo progetto...
Annalisa: … abbiamo deciso di fare una seconda edizione di Lino e Tina, ma stavolta selezionerò personalmente i racconti. Elena illustrerà i componimenti e non mancherà lo spazio per i bambini. L'ebook sarà ancora una volta solidale e la beneficiaria della donazione sarà sempre Casina dei Bimbi.


Grazie per aver ideato e sostenuto un progetto così bello. Mi auguro che questo piccolo, grande libro possa cambiare davvero anche un solo giorno di un bimbo costretto in un letto di ospedale.

Elena: Grazie a voi del sostegno che state dando a quest’iniziativa, e ricordo a tutti coloro i quali vorranno comprare l’e-book di non perdersi le storie dei bambini che sono la cosa più bella di tutto il libro, non me ne vogliano gli autori senior.
Annalisa: Con questa intervista avere addottato anche voi Lino e Tina e Casina dei Bimbi. Sono certa che il vostro buon esempio contagerà i lettori, che non resisteranno al desiderio di avere la loro copia di Lino e Tina l'ebook solidale.

>>>> QUI potete scaricare l'ebook di Lino e Tina.
A me sembra un ultimo magnifico regalo da mettere sotto l'albero.

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...