martedì 14 maggio 2013

Let's print it together!

Una piccola incursione per esortarvi a provarci. Perché troppo spesso la paura di fallire frena anche le più ardite possibilità, verità applicabile in qualsiasi campo, soprattutto in quello delle relazioni umane.
Ma non è su questo in particolare che voglio condividere la mia esperienza, anche perché io con gli uomini ci ho sempre provato, con risultati altalenanti.

Qui il senso di provarci è quello di mettersi in gioco in quello che ritenete meno attinente alle vostre capacità. Fatelo almeno una volta al mese, è un esercizio che aiuta a spostare un po' più in là il vostro limite, con iniezioni di autostima che dovrebbero tenervi su per settimane intere.

Io non sono capace di creare niente con le mie mani. So usare le parole - anche quello a fasi alterne - ma sono poco pratica della vita concreta.
Tuttavia ci ho provato. Una volta qui. E un'altra volta sabato scorso, con il laboratorio di incisione e stampa organizzato da Lucciole in occasione del MinniMarket edizione primaverile.






I risultati potevano essere migliori, certo, e di sicuro la cornice in cui operavo, una specie di teatro delle meraviglie dell'handmade, non era di conforto; ma considerando il livello da cui partivo sono già contenta di non essermi amputata una falange.




E poi ho già in testa un progetto per rendere questa mia piccola cosa un'estensione della mia personalità.
Staremo a vedere se riuscirò a terminare il compito almeno a casa.

Quindi gente, provateci, col vicino di casa, ma anche con un laboratorio di stampa.
Ce n'è uno che parte questo weekend, tenuto da Kiwilab insieme all'anima e al cuore di Lucciole, Chiara Albanesi.
Un tentativo di creazione e condivisione che secondo me vale la pena di sperimentare.





So, let's print it together!

1 commento:

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...