giovedì 16 gennaio 2014

Problemi di lana (caprina)


Creativo. Si tratta di qualcuno che crea, che crea qualcosa di speciale, per essere precisi. Io sono creativa? Mah, non saprei. Mi è sempre piaciuto pensarmi creativa, ma non so se poi lo sono davvero nella realtà, perché a volte la percezione che abbiamo di noi non c'entra proprio niente con quella che hanno gli altri. In ogni caso, la mia creatività si limita a parole e immagini (foto, solo foto, perché non so disegnare per niente, niente, niente), e a causa del dilagare dei blog e della fotografia digitale non sono certo l'unica a credermi creativa in questi due ambiti. E allora ecco che a un tratto mi piacerebbe riuscire a creare qualcosa che poi si possa tenere tra le mani, qualcosa che sia oggettivamente ben fatto, realizzato ad arte, con maestria, qualcosa che sia oggettivamente bello.
Non come i racconti, o i post, o le foto che possono piacere o no, quindi anche se sei brava, magari non trovi nessuno che lo apprezzi. Io fin qui ho collezionato solo delusioni editoriali, e con le foto che pubblico su tumblr ora e su flickr prima ho esperienze contrastanti: quelle che ritengo le migliori vengono ignorate e quelle che ritengo più banali vengono osannate. Ma se imparassi a sferruzzare... sarebbe tutta un'altra storia. Si possono realizzare cose carine anche senza arrivare a destreggiarsi con i punti più complicati. Diritto, rovescio, un colore speciale, aumentare o diminuire (concetti per me tuttora oscuri) ed ecco fatto. Una sciarpa, un cappello, un plaid... e altre piccole cose che mi frullano in testa.
Parola d'ordine: applicarsi. 





In fondo, è un gioco da ragazzi, si sa. Infatti...


... esistono kit come quelli di MYBABOO che forniscono tutto l'occorrente per creare pupazzi.




O come quelli di Wool and the Gang, per un cappellino tutto stile.


Mamma, sei avvisata. Mi dovrai sopportare.

Le fotografie sono tratte da Pinterest e dai siti indicati.




Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...