mercoledì 13 marzo 2013

Paul e Linda McCartney. Una storia d'amore

Ci sono storie d'amore che sono paradigmi, come quella che vi sto per raccontare.



Un tempo c'era Linda Eastman, figlia della Londra bene, anche se non rampolla della dinastia Eastman-Kodak come erroneamente si tende a credere. Certo, Linda fotografa, ma lo fa per passione. E per talento. Ed è proprio durante la lavorazione di un servizio fotografico sui Beatles per il libro Rock and Other Four Letter Words che, venticinquenne con alle spalle già un divorzio e una bambina, Heather, incontra Paul in un night club di Londra.
Era il 1967.


Un tempo c'era Paul, McCartney ovviamente, e insieme a Paul ci sono già state Jane, la ragazza della porta accanto, quella da sposare, e Francie, la sceneggiatrice ventitreenne che aveva deciso che a interpretare il protagonista del suo film di debutto, un violinista di strada, sarebbe stato proprio il suo idolo. E con Paul ci va a vivere, condividendo la casa con John e Yoko e assistendo, forse inconsapevole, alle prime avvisaglie della fine.
Ma è Linda la donna del destino.
La donna che lo strappa dalle braccia delle Jane e delle Francie qualunque, e che lo sposa, tra le lacrime e qualche accenno di calvizie delle groupie, orfane del loro grande amore.
Era il 12 marzo del 1969.
44 anni e 1 giorno fa.



Da allora Paul e Linda non si sono più lasciati, fino a quando un sussurro silenzioso e irrevocabile ha pronunciato la parola FINE.
In mezzo c'è stato solo amore.










Tutte le foto sono state prese da qui

Quell'amore che ti fa abbracciare le cause dell'altro, facendo delle sue lotte anche le tue. Anche quando non ne sei proprio convinto e magari avresti voglia di mangiarti una bella bistecca. Ma è dal 1975 che Paul è un vegetariano incorruttibile.
Quell'amore che ti rende cieco ai difetti dell'altro, anche quando sono evidenti a tutti. Ed è per questo che Paul si porta Linda in tour con la sua nuova band, i Wings, dopo averle insegnato a suonare il piano. Durante i live la tastiera viene inserita solo in alcuni brani, quelli più facili, mentre il microfono viene escluso del tutto perché Linda è stonata come una campana. La leggenda vuole che, durante un concerto, un tecnico del suono abbia registrato le prodezze vocali della signora McCartney e che il nastro sia diventato un bootleg molto ricercato.
Ma che importa se non sa cantare, in fondo Linda gli ha salvato la vita, Paul lo sa.
Purtroppo lui non riuscirà a fare altrettanto, Linda perderà la sua battaglia.
E nonostante le Heather posticce e le Nancy ancora in voga, Paul un'altra come Linda non l'ha più trovata.
Questo fatto è risultato chiaro a tutti - o se non a tutti perlomeno a me - quando il 28 gennaio scorso è uscito sulla tv inglese uno spot che pubblicizza la linea di prodotti vegetariani Linda Foods, ribattezzato molto semplicemente #LoveLinda. La canzone che accompagna le immagini è una rivisitazione di Heart of the Country, pezzo tratto dall'album solista di McCartney del 1971 Ram, e composto a quattro mani con Linda. La voce narrante è quella di Elvis Costello.




Io ritengo che questa storia sia un esempio di come tutte le storie d'amore dovrebbero essere.
Perché un amore che ti sostiene, ti incoraggia a seguire le tue passioni portandoti in trionfo davanti a migliaia di persone nonostante tu sia stonata come un lupo mannaro è un bene prezioso, irrinunciabile. Perché vuol dire che se ne frega degli stereotipi e delle convenzioni. Se ne frega di tutto, ma non di te.

D'altra parte, Cameron Diaz ce lo aveva già dimostrato.







2 commenti:

  1. Ieri mi sono commossa guardando sulla vostra pagina facebook il video del loro matrimonio. Oggi questo post, altra commozione. Che meraviglia di storia. Grazie di avermela ricordata.
    Cinzia
    PS: ah, e le foto? Che favola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io non la conoscevo bene, sono sempre stata più spostata sull'asse john-yoko-cynthia. l'ho trovata dolce e poetica, così lontana dagli eccessi sessual-sentimentali dello star system...

      Elimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...