venerdì 2 dicembre 2011

Metroreaders: Ottava settimana


Ve ne sarete accorti, abbiamo saltato una settimana... Ve ne siete accorti vero?
Il fatto è che nei giorni di quella settimana non ho mai preso la metropolitana, né un tram, né un autobus. E, per quanto lo desideri fortemente, di persone che camminano per strada leggendo ancora non se ne vedono.
Vi dirò allora cosa ho imparato in questa ottava settimana:

- che gli attori non protagonisti sono quelli che il più delle volte meritano l'Oscar
- che leggere in metropolitana ti può rendere sospettoso
- che per rientrare nella categoria #metroreaders non serve per forza leggere un libro, ma bisogna averne l'attitudine (questa ha stupito anche me nel momento stesso in cui l'ho pensata)
- che a volte, ma solo a volte, leggere può essere pericoloso
- che vedere le cose da lontano aiuta a controllare il dolore
- che leggere in pelliccia fa molto Joan Collins, anche se somigli ad Amy Winehouse
- che leggere e scrivere insieme ti fa guadagnare un sacco di punti

L'ho sempre detto... se hai lo spirito pronto e il cuore aperto, ogni giorno puoi imparare qualcosa.


Ecco i metroreaders dell'ottava settimana:

reader animalier

girl power

spesso ciò su cui concentri tutti i tuoi sforzi non è ciò per cui vale veramente la pena
chi va là?!?

leggere mi rende felice. semplicemente.
leggere e prendere appunti. mi ero quasi dimenticata che era così che si studiava.

leggere a volte può essere pericoloso
la velocità del pensiero non scorre sui binari che altri hanno scelto per noi
 
leggere non mi fa sentire sola. mai.
anche leggere un libro in formato Bignami vale
"ti ho aspettato a lungo e di te nemmeno una traccia nascosta. se almeno avessi avuto un libro con me, il tempo che mi hai sottratto non sarebbe passato invano"

anche il cagnolino di Harrods gradisce...

essere un giorno solo quello che vedi da lontano, senza filtri, senza coperture

2 commenti:

  1. Ma che belli i lettori di questa settimana!
    E le cose che hai imparato... <3

    (P.S. Io me n'ero accorta ;-))

    RispondiElimina
  2. non hai idea di quante cose si imparano in metropolitana, cara Marta... anzi forse sì, ce l'hai... :-)
    ps mi fa piacere che ti sia accorta, i miei Metroreaders ringraziano e ti regalano un po' dei loro pensieri!

    RispondiElimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...