mercoledì 11 gennaio 2012

Ciao Faber

Tredici anni fa moriva Fabrizio De André, proprio come sette anni dopo morì mio padre.
Voglio ricordare oggi due anime belle e poetiche che, se si fossero incontrate, sono certa si sarebbero strette la mano con quel riserbo intelligente e gentile, si sarebbero accesi una sigaretta e avrebbero parlato del Protovangelo di Giacomo e probabilmente si sarebbero tracannati un bicchierino di whisky. Di certo si sarebbero piaciuti.
Rendo memoria a entrambi con il primo pezzo di Fabrizio che mio padre mi fece sentire in età semi adulta.
Spero che stiate bene, ovunque voi siate.


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...