mercoledì 5 settembre 2012

Nostalgia del mare? Per voi c'è #fontdibagni



Non è che io sia una di quelle per le quali l'estate non deve mai finire, sia chiaro. Anzi, nulla mi gratifica più dei primi temporali di settembre, della prima felpa indossata su spalle ancora bruciacchiate dal sole, del profumo della cartoleria dove acquisto quaderni e astuccio, del primo brodo di pollo, delle prime converse indossate. Tuttavia, ancora un weekend al mare me lo sarei fatto, ecco, diciamocela tutta. Perché invece sono una di quelle per cui le vacanze non dovrebbero mai finire, una di quelle che non vogliono mai tornare a casa e che ancora un ultimo bagno, un'ultima discesa, il bicchiere della staffa, perché non partiamo lunedì mattina e andiamo direttamente a lavorare?.
Ma se il meteo nei prossimi giorni non ci aiuterà, il mare rimarrà ancora un miraggio per molti.
Per fortuna, però, c'è Michele Boroni.


Michele quest'estate l'ha passata in Versilia e ci ha lasciato alcune immagini che possono alleviare la nostra astinenza da sapore di sale.
Ma non pensate alle chiare, fresche, dolci acque, o alle lunghe passerelle sulla sabbia, né tantomeno a ragazze in bikini. Niente di tutto questo. Michele quest'estate ha fotografato le insegne degli stabilimenti balneari della zona, scelte a una a una per una soluzione grafica particolare, per un nome bizzarro, per le sue evidenti imperfezioni, e le ha condivise su Instagram, Twitter e Facebook con l'hashtag #fontdibagni. Il risultato, per un'amante dei font come me, è sorprendente. Come sorprendenti sono i commenti con cui Michele accompagna ogni foto e che vi invito a leggere direttamente sul suo tumblr.
Intanto vi dico che Edoardo Nesi è un fan di #fontdibagni e che una tra le insegne ritratte da Michele, quella con il font più futurista, è quella dei bagni della sua infanzia. La riconoscete?










4 commenti:

  1. Nooo, stupendo!!! C'è anche l'insegna del bagno maestrale dove andiamo noi! Che nostalgia...ho sempre pensato che le insegne della Versilia sono meravigliose. Lucy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Lucy, allra ti do un compito per la prossima estate. classificarmi tutte le insegne più vecchie e fare, tra un bagno e l'altro, un'indagine sulla loro origine storico-iconografico. sei contentaaa????

      Elimina
  2. Ma perché queste idee geniali vengono sempre agli altri? Invidia! Col sorriso, però: bellissimo questo giro al mare. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la genialità si nasconde nella semplicità. ma se sei semplice non è detto che tu sia un genio. insomma, la genialità appartiene ad altri :-)

      Elimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...