mercoledì 12 settembre 2012

Il primo giorno di scuola: una libera istigazione alla meraviglia

Oggi ricomincia la scuola e mentre mi destreggio tra zaini, astucci e compiti delle vacanze ultimati al fotofinish, mi chiedo: ma ci sarà pure un modo per rendere le materie scolastiche  più affascinanti, più interessanti insomma più appetibili, soprattutto per i bambini. Non deve essere poi tanto difficile, no?  
Noi ci proviamo con Giorgia, mamma, chimica e fotografa che, con il suo gusto cromatico acceso ma allo stesso tempo rigoroso, rende giusto omaggio alla sua formazione scientifica e al suo talento nel blog Colorsontheroad.
Insieme celebriamo quello che ogni scuola dovrebbe essere: una libera istigazione alla meraviglia.
Ecco a voi Giorgia.

Che bella sorpresa ricevere un invito di Benedetta e Cristina ad entrare nel loro mondo dei tesori! Sono un po' emozionata, lo confesso, ma questo "cesto" caldo e colorato é meravigliosamente accogliente perciò quello che vi propongo è di mettervi comodi insieme a me, ci sorseggiamo un caffè e tra una chiacchiera e l'altra guardiamo in faccia questo autunno ai blocchi di partenza.
Ed ecco il motivo che mi porta qui: celebriamo il primo giorno di scuola con poche parole e qualche immagine (che sono poi il mezzo che più mi calza) giocando a viaggiare fra le materie scolastiche. 
Auguro a voi un meraviglioso autunno, mentre io sto invano cercando di controllare l'ansia da prima elementare...

Matematica: 2*4=4*2=2+2+2+2=4+4...e comunque lo si legga una ciliegia tira l'altra





Geografia: perché non conosco modo migliore di studiarla che prendere un treno e partire (anche l'aereo può andar bene)



Educazione fisica: inspirare, espirare... all'aperto funziona meglio


Storia: per qualcuno sono ricordi, per altri é storia.



Fisica: niente di difficile: é tutta questione di leve.




Educazione civica: non si può spiegare meglio di così... e con l'occasione ci ripassiamo anche un po' di francese!



Italiano: Leggere per imparare a pensare. Leggere per imparare a vivere. Nel mio caso anche sottolineare per ricordare.


Ricreazione: e che pausa sia!



Musica: troppo poca, sempre troppo poca: fosse per me la farei salire nella top five delle materie



Chimica: eccolo il caffé che vorrei offrirvi. Però lasciatemelo dire: tutto é chimica!



Geometria: in qualunque modo la si calcoli, l'area del mare sarà sempre immensa!


Arte: tutta questione di sfumature...



3 commenti:

  1. Una presentazione talmente bella del primo giorno di scuola che mi hai fatto venire una gran voglia di tornarci :-)
    Splendida. Saluti a tutti, Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Patrizia. concordo sulle foto di Giorgia, ma ho voglia di tornare alle elementari come di fare una gita al deposito ATM. al liceo però....

      Elimina
    2. Io tornerei alle elementari solo per poter annusare gli odori: i pastelli infilati a uno a uno nell'astuccio, coordinato con la cartella, rigorosamente di pelle, con quel profumo misto di cuoio-legno-carta che oggi non sento più. #dipendenze

      Elimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...