lunedì 3 settembre 2012

A piccole dosi con la sindrome di Heidi


Smell like a baby spirit

Eccoci tornate ufficialmente. Sì, perché ufficiosamente siamo già rientrate da una settimana e, se siete stati attenti, vi sarete accorti che Cristina ha zampettato le sue impronte colorate di qua e di là.
Abbiamo tantissime cose da raccontarvi e da mostrarvi, gli #outfitbook, il video del guerrilla stickering per i metroreaders che uscirà tra un paio di settimane e molti altri progetti in cantiere.
Ma io so che la dura legge del rientro prevede che questo sia leggero, morbido e impalpabile, e che porti con sé ancora un po' di quelle atmosfere che ci siamo appena lasciati alle spalle, permettendoci così di galleggiare ancora per qualche giorno all'interno della nostra bolla inconsapevole e di arrivare a strizzare l'occhio alle nuvole.


Quindi eccomi qui a centellinarmi, ad espormi a piccole dosi, con le dita indolenzite e gli occhi stropicciati, mentre nello sguardo conservo ancora il colore e l'odore delle montagne.
E non montagne qualsiasi, ma le stesse raccontate da Buzzati, cariche di magia e mistero, le stesse che da trentotto anni mi fanno sentire protetta e accolgono i miei silenzi abbracciandoli ai loro, sussurrandomi favole e leggende a cui riesco a credere ancora, le stesse che rendono il mio respiro più quieto e profondo, come se per la prima volta mi rendessi conto che per sopravvivere basta inspirare ed espirare, ma la vita è quello che ci metti in mezzo.


In questi posti abbiamo lasciato il cuore



Ci siamo mossi insieme ma ognuno col proprio sguardo

 Abbiamo camminato



Ci siamo concessi lunghe carezze


Abbiamo riposato


Abbiamo messo le mani nella polvere


Abbiamo giocato


Ci siamo riscaldati


Abbiamo fatto provviste per l'inverno


Abbiamo ascoltato il tempo scivolare lento tra le nostre dita


Abbiamo rimesso ogni cosa al suo posto


 Abbiamo guardato in alto quel tanto che basta a scacciare la paura.


Abbiamo riempito i secchi di sogni


 e imparato a fare il formaggio


Siamo arrivati in malga al crepuscolo


e preso decisioni importanti


Abbiamo visto qualcuno andare via


 e accolto chi ha deciso di tornare


Abbiamo tessuto una trama fitta di nostalgia.

2 commenti:

  1. Bentornate e attendo curiosa tutte le novità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non devi aspettare molto. si comincia da domani con gli #outfitbook ;-)

      Elimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...