mercoledì 20 luglio 2011

In bocca al bruco


Ho per le mani un libro sottile, che si piega tra le dita cedevolmente, dando subito l'impressione di appartenerti. Si intitola In bocca al bruco ed è scritto da Caterina Bonvicini. Si tratta di un libro per bambini, dagli otto/nove anni in su - molto in su, visto che a me è piaciuto tantissimo - e spiega attraverso una storia divertente e incalzante come si realizza un libro, dallo scrittore alla libreria, passando ovviamente attraverso l'editore. Sì, lo ammetto, forse mi è piaciuto perché sono un editor anch'io, più o meno, e mi capita spesso di constatare che molti amici miei ancora non hanno capito che lavoro faccio. Credo sia importante spiegarlo ai bambini, togliere il libro dalla mitologia che lo circonda per farlo entrare a pieno titolo nella quotidianità. Questo non toglie nulla alla magia della storia, solo al mistero della carta che la accoglie. Forse.

Ci sono tre bambini, Sandro e Luisa, che sono fratello e sorella, e Matilde, un'amica. Un giorno, delusi dal comportamento arrogante del loro autore preferito, Timothy Jefferson, decidono di scrivere un romanzo a sei mani. Quello si dà tante arie, ma non è poi così difficile scrivere qualcosa di meglio dei suoi libri, che non hanno niente di speciale, sono solo un po' divertenti.
Detto, fatto. Con rocambolesche avventure riescono a pubblicare il romanzo utilizzando uno pseudonimo. E la storia se non inizia qui, qui certo non finisce, ma lascio a voi il piacere di scoprire che cosa accadrà.

Titolo: In bocca al bruco
Autore: Caterina Bonvicini
Editore: Salani
12 euro

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...