giovedì 20 ottobre 2011

Reverie on a train



English version
I've heard that the London Tube is considered a joke by London commuters and I've heard that the British Railways are not so reliable as they should be. But I wonder if these people have ever travelled on an Italian commuters train. I don't hink so. Yesterday afternoon my usual train was cancelled, so they made the next one stop at my town, even if it normally doesn't. On one train there were all the people that generally take two different trains. It was like hell.
And I don't want to mention here the delay with which we arrive at destination every day, because I don't even notice it anymore. I'm talking about this, because when I hear people say that abroad they have their problems as well, I gasp because I don't want to sound anti-Italian, but what I would actually like to say is: yes, they do. But it all depends on what they are and how serious they are.
For myself, I'd like to switch the situations for a change.

Vocabulary
Reverie = sogno a occhi aperti
Tube = la metropolitana di Londra. Underground.
commuter = pendolare
to wonder if = chiedersi se
I don't think so = credo di no
actually = a dire il vero

Versione italiana
Ho sentito dire che la Metropolitana di Londra è rasenta il ridicolo per i pendolari londinesi e che le Ferrovie Britanniche non sono affidabili come dovrebbero. ma mi chiedo se questa gente abbia mai viaggiato su un treno pendolari italiano. Io credo di no. Ieri pomeriggio il treno che prendo di solito è stato soppresso, così hanno fatto fermare al mio paese il treno successivo, anche se normalmente non prevede quella fermata. Su unt reno c'era  la gente che in genere prende due treni diversi. Sembrava l'inferno. E non voglio stare qui a parlare dei ritardi con cui arriviamo ogni giorno a destinazione, perché non ci faccio nemmeno più caso. Dico tutto questo perché quando sento persone che affermano che anche all'estero hanno i loro problemi, rimango senza parole perché non voglio sembrare anti-italiana, ma quello che vorrei dire in realtà è: sì certo, ma dipende da quali sono e da quanto sono seri.
Per quanto mi riguarda, mi piacerebbe fare cambio, per una volta.

2 commenti:

  1. Credo che hai ragione anch'io quando sento lamentele dall'estero talvolta sorrido dovrebbero prima di lamentarsi guardare l' Italia!

    RispondiElimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...