lunedì 6 febbraio 2012

Equilibrismi precari

L'equilibrio è importante. Senza equilibrio non potremmo camminare, correre, saltare. Nemmeno stare in piedi. L'equilibrio però non è per sua stessa natura definito, stanziale, ma è una condizione di continua ricerca, di movimenti impercettibili, di piccole deviazioni di rotta, di microscopici aggiustamenti e perdite di attrito.
Insomma l'equilibrio è una condizione futuribile, qualcosa a cui aspirare continuamente e che non si  raggiunge mai, se non per pochi istanti. Qualcosa che ti può essere portato via in un attimo.
Come la felicità.


Joseph Herscher è un artista cinetico che sulla ricerca dell'equilibrio perfetto ha fondato tutta la sua ricerca. Le sue macchine sono studiate al millimetro, qualsiasi variazione di rotta potrebbe comprometterne la funzionalità e l'effetto finale.
In occasione dell'edizione della Biennale di Venezia del 2011 Herscher ha realizzato La macchina botanica, un sistema di 10 pannelli modulari di dodici metri di lunghezza. Ogni pannello contiene un insieme di oggetti che innescano movimenti sequenziali e l'insieme dei dieci pannelli crea una catena continua di movimento. Il pannello finale è formato da meccanismi che forzano alcune caraffe ad inclinarsi per innaffiare una dopo l'altra altrettante piantine.
L'installazione è stata realizzata per Microclima con l'aiuto di circa quaranta bambini del posto nel giro di sei giorni e presentata il 3 giugno.
Per un bambino è importante sapere che può utilizzare alcuni oggetti della quotidianità in un modo diverso e creativo, liberando la fantasia  per realizzare progetti bizzarri, affascinanti e funzionali, dando la giusta importanza però alle proporzioni, al ritmo e all'ordine.
Quando si riesce a coniugare la libera espressione creativa del bambino con la logica e il senso della proporzione dell'adulto, allora lì, a mio avviso, si trova l'opera d'arte perfetta.
Intanto godetevi le installazioni di Joseph Herscher.
E fatele vedere ai vostri bambini.
Magari da grandi diventeranno artisti cinetici...

La Macchina Botanica - Biennale di Venezia 2011

The Page Turner - Brooklyn 2012 featured in the NYT

4 commenti:

  1. il post è bellissimo, il secondo video è :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero? anch'io userò un attrezzo simile per girare le pagine del giornale mentre bevo il caffè

      Elimina
  2. Risposte
    1. se ti può interessare mia figlia di 6 anni ha detto semplicemente: bello e poi è tornata a far finta di leggere. quello che entusiasma noi spesso lascia indifferenti loro....

      Elimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...