lunedì 27 giugno 2011

Balliamo coi lupi


Incredibile come la fortuna di un libro possa essere la sua rovina. Il libro della giungla, di Rudyard Kipling, è diventato uno dei capolavori di Walt Disney, che lo ha reso divertente e accattivante per i più piccoli. Ma anche il libro originale è accattivante, con quel fascino tutto particolare che hanno le parole e il loro inestinguibile vizio di sollecitare la fantasia.

Non si tratta in realtà di un romanzo, bensì di una serie di racconti, che hanno come protagonisti molti animali antropomorfi e due bambini molto particolari. E non sono nemmeno tutti ambientati nella giungla, ma quelli che lo sono hanno come protagonisti gli stessi personaggi presenti o nominati negli altri. Le atmosfere non sono quelle del cartone animato, c'è quel tanto di crudeltà da renderlo più di un libro per bambini, ma certo il fatto di avere come protagonisti animali parlanti lo rende una lettura particolarmente apprezzabile dai più piccoli e da chi non disdegna di entrare in una dimensione fantastica.
L'atmosfera... be', è quella della giungla, no? Si lotta per sopravvivere e l'amicizia ha il profumo particolare della lealtà.
Un buon libro per tutti, direi.
Dopo una rapida ricerca su ibs non sono riuscita a trovare un'edizione italiana "normale" del libro. Forse quella che più si avvicina all'originale è l'edizione di Einaudi Ragazzi, ma non ho avuto modo di appurarlo. Quella che ho tra le mani è un tascabile Collins Classics, trovato in Feltrinelli a soli 3.50 euro. Rapporto qualità prezzo impareggiabile.

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...