lunedì 20 giugno 2011

Diaologo di un'assenza

Ogni cosa a suo tempo
Quando verrà il mio?
Quando sarai pronta
L'attesa mi intorpidisce,
sento le dita raggrinzirsi
il respiro farsi fumo
Non pensare di essere sempre tu
ad avere paura
Nulla è meno reale della tua presenza
Niente è più reale della tua volontà
Non sono qui per farti la morale
né per decidere al tuo posto
Sento solo di doverti delle scuse
Per averti tradita
Per averti ingannata
Per averti violentata
Per averti raggirata
Per averti soggiogata
Per averti reso schiava

Per aver ceduto al dolore
Per aver sentito il mio cuore sfaldarsi
Per aver riso delle mie paure
e pianto della mia forza
Per aver ingoiato sangue
e sputato rospi.
Senza essere consapevole
di ogni gesto
di ogni mossa
ed essere stata
Sola

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...