lunedì 20 giugno 2011

Scuola

  • Definizione: 1.Istituzione educativa che ha il compito di trasmettere alle giovani generazioni gli elementi fondamentali di una civiltà, di una cultura o di avviare al possesso di una data disciplina o alla pratica di una determinata professione; il complesso delle istituzioni scolastiche di un paese o di un'epoca predisposto all'insegnamento collettivo della gioventù. 2. estens. Corso di istruzione relativo a un settore specifico. 3. Sede scolastica, edificio scolastico; l'insieme della scolaresca e degli insegnanti di una scuola; il tempo dedicato all'insegnamento. 4. Gruppo di artisti, filosofi o scienziati uniti dai medesimi principi ideologici o metodologici; l'indirizzo da essi seguito.

    Applicazione: Non so voi, ma io soffro della sindrome dell'eterno studente, nel senso che già ad aprile fiuto nell'aria la fine della scuola, e il mio cervello entra in modalità pre-vacanziera. Ora siamo a giugno inoltrato, vi lascio quindi immaginare il mio stato d'animo. Perché purtroppo non faccio l'insegnante, né la studentessa attempata (è una professione?). Ora che i nubifragi hanno lasciato spazio a giornate (ben due di seguito) soleggiate ma non afose, con quella dolce brezza che accarezza la pelle ancora e per sempre pallida e fa sognare di giornate passate in riva al mare, o all'ombra di albero frondoso, le narici solleticate dalla salsedine o dall'intenso profumo dei fiori. 
    La scuola è finita (almeno per la pausa estiva, per il tutto il resto, speriamo che la FINE non sia definitiva e il percorso discendente un inesorabile piano inclinato), le pagelle sono state consegnate. Io mi auto-promuovo. Perché non posso andare in vacanza per due mesi  e mezzo?
    Produrre, produrre, produrre... che cosa poi, non l'ho mica ancora capito. 

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...