giovedì 21 aprile 2011

Infinito

Mi sminuiscono con le loro definizioni, ma io sono William Buelow Gould, non un uomo meschino o un uomo da poco. Non sono legato a nessuna idea di chi devo essere. Non sono contenuto tra i miei piedi & la terra ma sono infinito come la sabbia.
Richard Flanagan in

La vita sommersa di Gould
Traduzione di Ettore Capriolo e Alessandra Emma Giagheddu
Editore: Frassinelli

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...