lunedì 5 settembre 2011

Fascino inglese


Volevo iniziare dal primo e invece mi sono comprata l'ultimo. Si tratta della saga di Bertie Wooster e del suo maggiordomo Jeeves, opera dello scrittore P. G. Wodehouse. Poco male, mi sono divertita da morire, come prevedevo, e ovviamente il mio proposito per i mesi a venire è recuperare tutte le puntate precedenti.
Cose che ho amato di questo libro:

1. La parola babbeo, che Bertie usa sia per definire se stesso che una molteplicità di suoi amici
2. La vita improbabile che conduce Bertie, nullafacente/ricco/inetto/felice
3. L'aplomb di Jeeves, che non si scompone mai. E intendo MAI.
4. Il sapore inglese di certe situazioni a New York.
5. Last but not least, le risate in pubblico che mi ha provocato

Mi sembrano 5 validi motivi per leggere tutte le puntate della serie e per consigliare a voi di fare altrettanto.
Ah, dimenticavo... Polillo Editore.

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...