sabato 28 maggio 2011

Da grande volevo fare il becchino

Uno che dice di non aver mai pensato a fare il film-maker perché da piccolo voleva fare il becchino, anzi non solo il becchino, ma il becchino preparatore è un genio.
Se poi disegna così


è più di un genio, è un geniale artista.
Stefano Bessoni appartiene decisamente a quest'ultima categoria. Due suoi libri illustrati, Homunculus e Wunderkammer, verrano pubblicati da Logos in autunno.
Ma soprattutto da giugno sarà in vendita in edicola con un numero speciale di Dark Movie il DVD di Krokodyle, il suo ultimo film. Un progetto speciale, mirabolico, fatto di sogni e distorsioni fantastiche, che poi rimandano sempre e comunque alla realtà del suo creatore. Un film che è concepito come un libro per appunti, un taccuino di viaggio dove annotare, fermare, ricordare attraverso le immagini. I tempi e i modi della narrazione non sono convenzionali e forse poco intelleggibili, ma la potenza dell'immagine, l'amore che trasuda da ogni tratto, da ogni fotogramma per quel suo mondo freak, che poi è quello che anima tutti i suoi disegni, ne fanno un piccolo gioiello.
Krokodyle è una riflessione autobiografica sul cinema e sui mondi interiori che danno vita alla creazione, come meravigliose wunderkammer.

Qui trovate il sito di Stefano Bessoni, da cui ho preso l'illustrazione Autoritratto di me da piccolo, quando sognavo di diventare un becchino. Qui il sito del film, con foto, note sul cast, sull'autore e numerosi extra.

3 commenti:

  1. Quanti complimenti... Grazie!!!
    Stefano

    RispondiElimina
  2. scusami stefano, spero non ti dispiaccia se ho preso il disegno dal tuo sito!
    aspetto con ansia il DVD

    RispondiElimina
  3. Non mi dispiace affatto, anzi è un onore. Grazie ancora!
    Stefano

    RispondiElimina

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...